Una Mini Augmented su WIRED di Aprile

  • Avete già acquistato l’ultima edizione di WIRED? Beh dovreste, perché fra gli editoriali illuminanti dei mitici Bolelli &co questo mese DOOH.IT è riuscita ad insinuarsi nella rivista per nerd più gettonata d’Italia. Nessuna intervista, articolo o trafiletto dedicati all’azienda o ai progetti (per il momento), semplicemente il nostro tocco era celato dietro all’advertorial di due pagine per il lancio della nuova Mini ideato da Factory 27

     

    Wired Cover Aprile 2014_Hack the Expo

     

    Senza uno smartphone sarebbe impossibile notare la nostra presenza. Non ci trovereste sfogliando la rivista, semplicemente perchè abbiamo lavorato behind the scenes implementando l’animazione di Augmented Reality che mostra tutte le nuove funzionalità del display del nuovo gioiellino BMW Group.

    Utilizzando il materiale creativo di Factory27 (il creative advertising department del gruppo editoriale Condé Nast che pubblica periodici del calibro di Vogue, GQ, AD, Vanity Fair e, naturalmente, WIRED) abbiamo costruito, tramite la piattaforma Aurasmaun’animazione che ha letteralmente dato vita al cruscotto high-tech del piccolo bolide inglese.

    L’advertorial per Mini in terza pagina (che per la cronaca è quel tipo di pubblicità che si camuffa da articolo di approfondimento) oltre a descrivere tutte le caratteristiche sensazionali che dovrebbero portare a scegliere la nuova Mini, contiene una call to action che invita il lettore a scaricare Aurasma per poi inquadrare il cruscotto con il proprio smartphone. Facendo questo si ha immediatamente accesso a una serie di contenuti supplementari multimediali ed engaging: il display accanto al guidatore, si anima magicamente e riproduce tutte le nuove funzionalità legate al sistema Mini Connected facendo vivere al lettore un’esperienza di guida virtuale.

     

    MINI advertorial Wired Aprile 2014

     

    La carta stampata si trasforma dunque in un test drive, o meglio in un test display che, aumentando la resa visiva del potenziale racchiuso nell’equipaggiamento Mini Connected, invoglia il lettore ad approfindire la conoscenza del veicolo e provarlo in prima persona riservando un test drive gratuito o chiedendo un preventivo. 

    L'augmented reality infatti, come abbiamo ribadito qualche tempo fa, non è mai fine a se stessa: Conversion is the key (PI) e nel caso di Mini, speriamo che questo mese i test drive italiani aumentino esponenzialmente. 

    Dunque che aspettate? Correte in edicola ad acquistare WIRED (abitudine che dovreste avere a prescindere) e giocate un poco con i nostri contenuti augmented. Con voi la realtà aumentata raggiungerà l’effetto desiderato? Fateci sapere…


    Pubblicato da admin, lunedì 7 Aprile, 2014

    Tags: > > > > > > > > > >