Quali sono i migliori case study del mondo DOOH?

  • Anche per il 2015 è uscita la classifica firmata DailyDOOH sulle migliori applicazioni Digital Out of Home, dal Regno Unito agli States. Vi segnaliamo quelle che ci hanno colpito di più, aspettando approfondimenti e nuove storie alla Digital Signage Expo 2016. 

    Che cosa c'è di meglio, per iniziare il nuovo anno, di uno sguardo al "the best of.." raccontato da DailyDOOH

    The World's largest Advertising Screen: Il più grande schermo LED per digital signage nel mondo realizzato da CCSpectacolor. Si tratta di un Mitsubishi Electric Led ed è grande quasi metà di un campo da calcio. Se già la foto che vedete qui rende l'idea, pensate dal vivo. Location superba e soluzione di experiential marketing di enorme impatto. 

    Ocean's Visually Powered DOOH Campaign: per la campagna di Women's Aid contro la violenza domestica, Ocean Outdoor e WCRS  hanno dato vita a una installazione innovativa ed engaging: lo schermo interattivo genera un attract attraverso la foto di una donna sfigurata, esplicitamente vittima di violenza, e un semplice invito scritto: "look at me". Grazie alla tecnologia Quividi per il riconoscimento facciale, l'interazione dei passanti e degli utenti determina un cambiamento nella creatività, dunque un miglioramento fisico nel volto della donna. Quando la tecnologia integra il sociale dimostra la capacità intriseca del Digital Signage di amplificare l'attenzione, la consapevolezza e la partecipazione per temi importanti. 

    Vogliamo sottolineare quanto il trend del mondo DOOH sia sempre più orientato verso lo sviluppo e la ricerca di soluzioni, contenuti, interazioni, messaggi che siano studiati ad hoc, direzionati alle persone giuste, disegnati per conoscere e migliorare l'esperienza degli utenti, anticipando le esigenze e conoscendone le preferenze.

    Ecco perchè, di questa classifica DailyDOOH, citiamo il caso della partnership fra Telefonika UK e ExterionMediaUK per l'advertising nelle stazioni metro della City. Grazie alla raccolta e alle analisi di Big Data provenienti da milioni di device mobili si possono conoscere rilevanti informazioni sui comportamenti e sui movimenti della popolazione e, di pari passo, sviluppare strategie comunicative mirate di proximity marketing. Per citare Robert Franks, manager di Telefonika UK "making the customers get the right content, to the right people, in the right location, at the right time". 

    Photo credit: DailyDOOH