Co-design a Color Odyssey #Fuorisalone2016

  • Sull'onda dei district milanesi che ospitano la  Design Week anche il teatro digitale D Loft lancia una esperienza scenografica unica, attraverso un viaggio tridimensionale e immersivo nei colori della propria brand image. Nasce Color Odyssey 2016 tra contaminazioni artistiche e passione per la tecnologia, grazie ai contributi polivalenti di Streamcolors, MusicArchitecture, Dooh.it e Ux-Men.

    Fuorisalone 2016 Streamcolors D Loft

     

    Diciamo pure che la ricerca artistica Color Odyssey nata nella fucina innovativa D Loft è una vera e propria opera d'arte B2B dove digital thinking, arte, sonorità e visual effect sviluppano un intervento installativo tanto eterogeo quanto unico, da evocare le tipicità del Fuorisalone. Per chi ha già visitato e vissuto D Loft l'esperienza è soprendente così come per i neofiti.

    Cuore del percorso è il D Theatre, reso ancora più immersivo grazie alla video mapping experience ideata e gestita da DOOH.IT, su una configurazione di 5 schermi modulari con supporti a soffitto che compongono una scenografia di circa 7 metri. Ma andiamo con ordine. 

    Il merito artistico va agli Streamcolors, artisti digitali specializzati nello sviluppo di software in real-time, nell' uso del 3D e delle arti generative, sulla base della loro decennale esperienza nell'art direction per videogiochi e la comunicazione del patrimonio culturale con le nuove tecnologie. I Giganti sono le complesse strutture 3d create con il SW da loro inventato: remixano e modificano la percezione del colore e delle forme creando, come nel caso di Color Odyssey 2016, un viaggio esplorativo in mondi astratti che incantano ed emozionano.  

    Il processo creativo ha visto la messa in campo del know-how DOOH.IT e Ux-Men nella system integration, nell'interaction & user experience design in particolar modo per il visual effect scenografico, creato con il video mapping del viaggio Stramcolors grazie all'integrazione della piattaforma Pandora's Box. Si gioca con la tecnologia ma ancor più con le nostre percezioni. I visitatori possono interagire con la video proiezione tridimensionale, selezionando il mood musicale che preferiscono, giocando con le icone fluttuanti su un tavolo touch interattivo, top di gamma, che genera percorsi e contenuti in base a determinati marker.  

         

    Anche l'aperitivo diventa esperienziale nella zona D Lounge, dove l'interactive experience wall si trasforma in differenti pattern di Streamcolors che esaltano e rielaborano i colori di D Loft mixando la proiezione di background dinamici con un collage di mandala e disegni caleidoscopici, scelti dall'utente tramite schermo touch.

    Le aree Showroom e Conference dedicano un ampio spazio ai partner e rendono attori i partecipanti dell'evento, grazie a totem touch e Social LCD ma soprattutto con una miscela di presentazioni e proiezioni interattive personalizzate.

     

         

     

    Il loop di colore, nelle sue molteplici forme e sfumature, pervade tutti i media space ma il grande valore è dato dal s ound  design di Music Architecture, artefice della colonna sonora che accompagna il visitatore alla scoperta di D Loft e creatore della musica scelta per Color Odyssey 2016. La società è infatti specializzata in progetti di architettura musicale all'interno di location e situazioni site-specific per soluzioni di brand music e per progetti a supporto della comunicazione cross-mediale. Music Architecture è una divisione di Machiavelli Music (leader a livello internazionale nella consulenza e produzione di diritti musicali), collabora con la community di D Loft sin dalla nascita. Ecco che l'esperienza può essere vissuta con un mood classico, lounge, progressive o elettro.

    La performance è gestita da remoto, con un pannello di controllo intuitivo e snello, ma si sviluppa ed evolve se i visitatori si fanno coinvolgere e partecipano.

    Dal video mapping alla stampa di alta qualità. "I colori si toccano con mano" grazie alla sponsorship tecnica di Epson, già partner di D Loft: per tutti i visitatori una cartolina take-away con un frame preferito, creata con una stampante di ultima generazione esposta nel D Showroom.   

    Facendo un passo indietro, ecco un assaggio delle sessioni di co-design:

     

     

    Streamcolors meets D Loft from DOOH.IT on Vimeo.

     

    Per tutta la settimana un totem del D Showroom ha trasmesso in tempo reale i tweet contenenti l'hashtag #scmeetsdloft. Il live tweeting è gestito grazie al modulo interattivo Social LCD sviluppato da DOOH.IT per la condivisione e la moderazione di contenuti social. Ve li riproponiamo qui. 

     


    Pubblicato da papurello, lunedì 18 aprile, 2016

    Tags: > > > > >