“Scusa, stavo diradando i meloni”

  • Questa, insieme a "non esco perchè stasera mi scade lo yogurt", potrebbe essere la scusa del secolo, se non fosse che viene pronunciata dal mio (e vostro, a giudicare dal successo) gelataio preferito, del quale fondamentalmente voglio capire se "ci è" o "ci fa", ma che insomma è degno di una certa fiducia.

    Il sorriso di Guido Martinetti, che poi è la metà di Grom (nel senso che l'altra metà dell'azienda si chiama proprio Grom, Federico) ti fa pensare che diradare meloni sia un'attività spettacolarmente divertente. Bè, diciamo che bisogna esserci portati e io concludo velocemente che non lo sono; ma la passione che ci mette lui traspare da ogni cosa che dice, ogni pianta che ti illustra, ogni dettaglio che ti spiega della sua (magica?) attività.  

    Camminiamo nei 10 ettari di Mura mura (bè, non tutti, IO non sono un trattore..), tra file di fragole già raccolte e le piante del frutteto sperimentale, che secondo me conosce una ad una. Passeggiando ci raccontiamo le rispettive attività: non sfugge niente all'agricoltore qui. Arriviamo velocemente a concludere che mi occupo di cose che alle loro gelaterie, per ora non sono utili. Non è attraverso messaggi digitali che si può spiegare il gusto del mese, aggiornato puntualmente in ognuna delle oltre 50 gelaterie; il "matrimonio dei gusti" va bene appeso ai muri, inquadrato, ma è bene che resti lì. La passione non è roba da monitor interattivi, e non passa nell'iPhone. Ma io d'altra parte non ero qui per vendere, ma per capire; e credo di aver capito almeno un pezzetto di questo imprenditore italiano, 37 anni e 400 dipendenti portati benissimo, che prima o poi tirerà fuori dal cassetto un suo sogno incredibile, di quelli da sorriderci. Non contate su di me per la rivelazione; sono sicura che ci penserà lui, a tempo debito. 

    E intanto, mentre rifletto su quanto sia importante essere e restare coerenti per portare in fondo un business (questo o altro), resto con un dubbio di quelli da non dormirci: ma le fragole che abbiamo rubato, le ultime nascoste sotto le foglie, erano Ciflorette o Annabelle?

    ..toccherà tornarci, a Mura mura…

     


    Pubblicato da admin, venerdì 1 Luglio, 2011

    Tags: > >